Attenzione ai compiti evolutivi del bambino e ai nodi di crescita

Attention. We pay special attention to child developmental task, bearing in mind  that a child’s growth and learning curve is non-linear. Teachers will fluctuate their attention based on any early signal of crisis where the child is facing a turning point in his growth.

La crescita dei bambini non segue una linea retta e un’evoluzione costante, né dal punto di vista fisico né dal punto di vista psichico, cognitivo ed emotivo. L’attenzione dell’educatore deve essere fluttuante concentrandosi sul singolo bambino quando emergono segnali che egli sta affrontando un nodo di crescita, o sta assumendo una nuova e diversa posizione mentale rispetto a realtà note o che si presentano per la prima volta. Naturalmente la buona relazione educativa si basa anche su una cura attenta ai bisogni primari del bambino (di essere pulito, saziato, riposato, vestito e protetto).

Dal gioco solitario, al gioco cooperativo, all’autonomia individuale, al senso di comunità

Play. The child we have in mind is a social and cooperative one, but also a child who is looking for his individuality. We help him take the best of what we offer to satisfy his socially and individually growth needs.

Il bambino ha una naturale propensione alla socialità e alla cooperazione ma è anche in cerca della propria individualità. Le nostre educatrici e maestre incoraggiano i passaggi da una dimensione all’altra, entrambe necessarie alla crescita e all’apprendimento. In particolare, il singolo bambino è aiutato a stabilire di volta in volta delle relazioni soddisfacenti in piccoli gruppi dove la sua individualità entra in relazione dialettica con un crescente senso di comunità.

Apprendimento spontaneo e informale

Freedom. We do not ask children to cope with a standardized curriculum, rather we allow them to nourish their own thirst for knowledge to develop their natural curiosity. The children have everything at their disposal: learning materials, toys, books, all in a child dimensioned learning environment,.

Ai bambini che frequentano Spaziopensiero non è richiesto di adeguarsi a una programmazione curriculare standardizzata. L’ambiente in cui trascorrono la loro giornata è pensato per permettere loro di esplorare e apprendere secondo tempi e modalità propri. Ogni cosa, dai giochi ai libri, dai materiali agli strumenti musicali è alla loro portata, così come gli arredi sono studiati sulle loro dimensioni. Per un bambino far parte di un gruppo eterogeneo per età consente di imparare dai bambini più grandi e di prendersi cura dei più piccoli. Competizione e aggressività sono molto meno sollecitate.

La scoperta delle regole e l’autodisciplina

Rules. Children develop a sense for rule if a rule makes sense to them. Most things in nature and culture are governed by rules, and it is up to us to help children discover them through curiosity and creativity.

I bambini sviluppano il senso delle regole se le regole hanno un senso per loro. Si parte dalla regola base di evitare di fare danni, che non si possono riparare, all’ambiente, a se stessi, agli altri e alle cose. Lo sviluppo del bambino tende a trovare un equilibrio tra l’espressione e il contenimento delle emozioni. Regole senza senso imposte dagli adulti possono turbare questo fragile equilibrio in divenire. Educatrici e maestre di Spaziopensiero lavorano per sostenere il bambino, la sua motivazione, la curiosità, la concentrazione, la creatività, la simbolizzazione.

Apprendere dall’esperienza e relazione educativa

Learning from experience. Adult-child relationship is asimmetric but reciprocal. In order to become autonomous a child must develop a healthy dependent relationship with a reliable adult. The reliable adult allows the child to learn from experience, helping him to make meaningfull links between various experiences.

La relazione adulto-bambino è una relazione asimmetrica ma con molti aspetti di reciprocità. Il bambino deve sviluppare una dipendenza buona dall’adulto per costruire la propria autonomia e conquistare progressivamente spazi d’indipendenza. L’individuazione dell’educatore di riferimento deve essere per quanto possibile una libera scelta favorita dalla capacità di ascolto che l’adulto dimostra nei confronti di quel bambino. Il percorso educativo è costruito su misura per ciascun bambino integrando i compiti educativi comuni con i compiti evolutivi individuali. L’educatore ha il compito di assicurare le condizioni affinché il bambino impari dall’esperienza che va facendo con gli altri bambini. L’educatore documenta le attività, offre una lettura delle esperienze di gioco e di apprendimento condotte dai bambini, aiuta a trovare i legami di senso tra un’esperienza e l’altra, sottolinea gli apprendimenti impliciti e li riconduce a un percorso interdisciplinare, individuale e di gruppo.

Gioco e creatività

Play. The Spaziopensiero teacher makes it easy for child’s play to become more and more structured, by listening to the child’s individual interests.

Ai bambini è consentito di scegliere le attività e, attraverso queste, esplicare le proprie fantasie in forme creative.

L’educatore di Spaziopensiero facilita la strutturazione del gioco e dell’attività partendo dalle proposte esplicite o implicite dei bambini.

Egli cerca una sintesi tra le istanze personali e culturali di ciascun bambino facendole confluire nell’alveo di un gioco o attività condivisa.

Questa modalità pedagogica permette a ciascun bambino di contribuire – e veder apprezzato il proprio contributo – alla formazione di un progetto educativo non predisposto e imposto dall’adulto.

Ambiente educativo

Educational environment. The environment children play in shouldn’t resemble a room for adults. Our play room is specifically designed to develop children’s creativity and tailored towards children’s needs, allowing them to explore their imagination.

L’ambiente educativo nei servizi di Spaziopensiero favorisce l’individuazione, da parte dei bambini, di micro situazioni dove la relazione può svolgersi in modo sensato e creativo.

Gli spazi sono caratterizzati, ma non in quel modo rigido e didascalico teso a riprodurre pedissequamente gli spazi degli adulti (cucina, edicola, ufficio, mercato, etc.).

Sono spazi in cui i bambini trovano materiali naturali o di riciclo scelti con cura che consentono loro, creativamente, di farne un uso simbolico e immaginifico.

Il bambino o il piccolo gruppo di bambini utilizzano lo spazio per i giochi di sabbia, lo spazio travestimenti (teatro, drammatizzazioni etc.), lo spazio lego, lo spazio lettura, lo spazio cucina, lo spazio pittura (collage, grafica, texture etc.), lo spazio luci, suoni e sinestesie, con possibilità di contaminare e modulare le diverse esperienze.

Se ascolto dimentico, se osservo ricordo, se faccio capisco.

I hear and I forget. I see and I remember. I do and I understand. [Confucio quoted by B. Munari] We share Bruno Munari’s vision of the experience of learning which is a mental push forward from soley understanding concrete concepts towards being able to understand abstract ideas.

Spaziopensiero ha fatto proprio il monito di Bruno Munari e perciò privilegia un percorso di apprendimento che in ambito logico, linguistico, narrativo, relazionale e dei fenomeni naturali parte dall’esperienza e dal concreto e procede verso il concettuale e l’astratto. Fare giocando aiuta a concentrare l’attenzione sull’attività e sulle proprie capacità, sul processo più che sul prodotto, senza frustrare la possibilità di un pensiero laterale, di un’associazione libera, di un esito creativo.

Sviluppo del linguaggio e apprendimento del linguaggio

Language. PICCOLI&grandi Pre-School is a bi-lingual school wherein the acquisition of a second language is encouraged by the presence of an english native speaking teacher, towards whom children may emotionally invest, and from whom they can learn by identifying with.

Il linguaggio si sviluppa nel bambino integrando una predisposizione innata e gli stimoli che provengono dall’ambiente, solitamente monolingue ma sempre più spesso bilingue. Il presupposto allo sviluppo del linguaggio è l’investimento emotivo e la capacità del bambino di identificarsi con un adulto per lui importante. Nei primi tre anni questo ruolo può essere gestito solo dai genitori e integrato dagli educatori. Nel secondo triennio di vita, una volta acquisita e sviluppata la lingua madre, il bambino può applicare lo stesso metodo di apprendimento a una seconda o terza lingua. Per questo motivo la Scuola d’Infanzia PICCOLI&grandi è bilingue: investendo affettivamente e identificandosi con una maestra madrelingua inglese il bambino italiano acquisirà la seconda lingua in modo naturale.

Giardino

Garden & outdoor playground

PICCOLI&grandi is surrounded by a large garden with trees and lawn, where children can play and attend learning activities. From any window of the Nursery and pre-School you have a view of one of the most beautiful romanic style basilicas in Milan.

PICCOLI&grandi è circondato dal verde, e tutte le finestre di Nido e Scuola affacciano da entrambi i lati su aiuole, alberi e prato. La vista su Cappella Portinari e sull’intero complesso di una delle più belle basiliche romaniche di Milano educa l’occhio di piccoli e adulti all’armonia delle forme architettoniche. Durante le belle giornate di ogni stagione il giardino e il grande terrazzo sono luoghi di gioco, di scoperta e di attività educative.

Cucina biologica e biodinamica

Organic-Kitchen. Organic vegetables and products as well as organic beef and poultry arrive at our kitchens from organic certified farmers, who respect legislation and workers rights. Parents can also buy the same food used in our kitchens by means of the Ethical Purchasing Group ‘La Zuppa di Sasso’.

Consapevoli del delicato percorso di crescita e dell’importanza di una sana e controllata alimentazione, nei servizi di Spaziopensiero i pranzi sono preparati nelle cucine interne con prodotti biologici acquistati presso aziende agricole scelte nel rispetto dei criteri dell’equità, della solidarietà, della prossimità, e della trasparenza amministrativa. I genitori iscrivendosi al GAS (gruppo di acquisto solidale) “La Zuppa di sasso” hanno la possibilità di acquistare settimanalmente i medesimi prodotti e ritirare la spessa presso il Nido o la Scuola. Il menù è preparato seguendo le indicazioni dell’Azienda Sanitaria Locale, e prevede diete particolari per i bambini con allergie o intolleranze alimentari. Particolare attenzione è prestata alle diete culturali.

Accogliere tutti

We welcome any child and family, and we make every effort to offer them equal opportunity to grow and learn. We also plan individual projects for children with special needs.

Il Nido e la Scuola d’Infanzia sono aperti a tutti i bambini, senza discriminazione di razza, sesso, religione, condizioni socio-economiche e psicofisiche. Prestiamo particolare attenzione alle situazioni di disabilità, d’invalidità, di disagio sociale, di difficoltà psicologiche, impegnandoci a costruire progetti finalizzati a ridurre gli svantaggi e a offrire pari opportunità di crescita a tutti i bambini. Le equipe educative di Spaziopensiero hanno negli anni maturato esperienze importanti nell’accoglienza e cura di bambini affetti da patologie invalidanti, per esempio bambini con diabete mellito di tipo 1, malattie cardiache, forme di epilessia, et cetera.

Coinvolgimento della famiglia

Parental involvement and sharing responsability in a child’s education is key in order to build up a trusted social network around the child.

Spaziopensiero promuove e organizza incontri periodici con le famiglie.

Le riunioni assolvono molte funzioni che riteniamo importanti:

- costruire una rete di relazioni attorno al bambino, – promuovere le funzioni genitoriali,

- condividere le responsabilità educative,

- approfondire i significati della relazione educativa,

- diffondere una cultura dell’infanzia condivisa,

- costituire una comunità che sia una struttura intermedia, un ponte tra la famiglia e la società.

Il coinvolgimento dei genitori nella vita della comunità educativa è favorito da momenti di scambio informali: pomeriggio alla Biblioteca Primo Libro, giornate al Nido/Scuola, merende in giardino; e situazioni più strutturate: seminari, serate con professionisti che operano nel campo dell’infanzia (psicoterapeuti, illustratori, autori di albi illustrati, editori, psicoanalisti), corsi a sostegno della genitorialità.

Formazione continua

Continuing education. You cannot take care of anybody if you don’t take care of yourself. Continuing education for our staff is at the foundation of our methodology. Throughout a teacher’s professional experience at Spaziopensiero they use the “Partecipated Observation of the Child” methodology followed by weekly work discussions.

Il particolare modello di lavoro/formazione utilizzato presso i servizi di Spaziopensiero è centrato sull’osservazione partecipata del bambino nell’ambito di special time settimanali e sulla discussione di protocolli di osservazione durante gli incontri settimanali di supervisione (work discussion). La formazione continua offerta a ogni équipe educativa sostiene il personale mantenendo il tasso di turn-over al di sotto della media e garantendo nell’arco del tempo stabilità delle educatrici e continuità educativa e relazionale per i bambini e le famiglie.

Al personale sono proposte ulteriori occasioni di formazione specialistica nell’ambito dei corsi/seminari organizzati da Scala F, servizio di formazione, ricerca, didattica, educazione permanente di Spaziopensiero (sistema di gestione certificato UNI EN ISO 9001:2008 certicato n° 1312).

Servizi specialistici di sostegno alla genitorialità

Specialized services to sustain parenthood. In Spazioclinico parents and children find the right answer to their needs. Professional help is provided by qualified child and family psychoanalitic psychotherapists.