stoppa coverdi Francesca Grignani

Raccontiamo, a chi non era presente, i contenuti dell?incontro di presentazione del libro di Francesco Stoppa? ?La restituzione. Perch? si ? rotto il patto tra generazioni?, tenuto presso la sede di Spaziopensiero il 2 dicembre scorso. Molti i temi trattati dall?autore, sollecitato dagli interventi della prof.ssa Emanuela Mora, tra cui:

- l?assenza del desiderio nei giovani d?oggi, i quali, vivendo in una societ? del tutto e subito, sono nella condizione di non trovarsi pi? dinnanzi a dei divieti o a dei no, fondamentali per poter desiderare qualcosa;

- la mancanza dell?eros nel rapporto mamma-bambino nelle famiglie odierne, che infonda nel piccolo il vero sentimento della vita, aprendolo cos? al mondo;

- l?impossibilit? per i figli di oggi di riconoscere le manchevolezze dei propri genitori, che si propongono invece come mamme e dei pap? cos? attenti ed esperti in tutto; accettate le manchevolezze, a fronte di una maturit? acquisita da parte del figlio, consente al genitore un ritorno positivo della propria funzione, consente di porre le basi per un passaggio di testimone da padre /madre a figlio;

- la restituzione intesa come ?rifondazione? della societ? a opera del giovane, a partire dai valori trasmessigli dalla generazione precedente, cos? da poter creare il nuovo, riutilizzando e rivalutando con creativit? il vecchio; l?importanza, alla luce di questo, di voler trasmettere qualcosa ai giovani, a dispetto dell?et? che avanza e del corpo che perde in bellezza, perch? invecchiare non deve voler dire vergognarsi, ma diventare maestri nella trasmissione e nel dono agli altri;

- la mancanza del senso di comunit? nella societ? odierna e la conseguente paura dell?incontro con l?altro.

Nel corso della vivace e partecipata? discussione abbiamo riflettuto, in particolare, su quanto oggi, soprattutto nella dimensione metropolitana, sia difficile sentirsi parte di una comunit? e su come sia difficile immaginare e sostenere ambiti di continuit? fisiologica tra la comunit? creata dalla vecchia generazione e quella nuove formate dai giovani.