SavedPicture-44Il 31 ottobre  scorso, in tutti i Servizi per l’Infanzia di Spaziopensiero, come da disposizioni in merito alla prevenzione dei rischi, abbiamo eseguito una delle tre prove annuali di evacuazione. Le simulazioni di emergenza hanno lo scopo di testare l’efficacia delle procedure e la preparazione del personale. Servono anche a immaginare o introdurre nuove e migliori soluzioni che rendano le operazioni di abbandono dei locali e gli interventi più rapidi e meno traumatici per i bambini.

Uno strumento molto efficace è la preparazione del personale attraverso i corsi di formazione seguiti dalle educatrici che poi formalmente compongono le squadre di emergenza. Altrettanto importante è preparare i bambini spiegando con parole semplici ciò che si fa o si farà: la loro collaborazione permette di compiere le operazioni di sgombero con rapidità e serenità.

L’evacuazione di locali abitati da comunità di bambini sotto i tre anni pone comunque problemi particolari che richiedono soluzioni specifiche, strumenti adatti e adeguata preparazione del personale. Nel caso di locali i cui accessi e uscite presentino barriere architettoniche importanti come le rampe delle scale, il trasporto dei bambini non ancora capaci di camminare da soli, rappresenta una difficoltà. Il trasporto dei bambini in braccio impegna l’adulto che fatica a prestare aiuto ad altri bambini.

Ci siamo dotati di speciali zaini porta bambino omologati per il trasporto in sicurezza di bambini fino a 15kg. Disponendone in quantità adeguata al numero di adulti presenti (personale educativo, ausiliario ed eventuali aiutanti autorizzati) abbiamo trovato un’efficace soluzione al problema del trasporto dei bambini non deambulanti, permettendo agli adulti di utilizzare entrambe le mani per prestare aiuto ad altri bambini.

Anche quest’anno la prova si è svolta con buoni risultati, in tutti i Servizi di Spaziopensiero. Sono stati utilizzati gli zainetti porta bambino per il trasporto dei bambini piccoli. Mediamente, in meno di quattro minuti dall’allarme, tutti i bambini e gli adulti presenti in PICCOLI&grandi, Asilo Bianco, CPI Spaventa e Nido Jan Palach, hanno raggiunto i rispettivi punti di raccolta.